Royal Palace of CasertaLuigi Vanvitelli, Carlo Vanvitelli | 1752-1780

Royal Palace of Caserta

Luigi Vanvitelli, Carlo Vanvitelli | 1752-1780

A message from Anonymous
Se vieni a Roma ti va di uscire?

Dai, portami via con te.

A message from Anonymous
Ma come fate voi francesi ad essere così belli?! (È tutto merito delle baguettes, dì la verità! Ahahah ;D)

Haha mi hai messo di buon umore per la giornata col tuo messaggio! Più mangi baguettes più diventi grande e bello come una baguette ben cotta c:

A message from Anonymous
Che ne pensi di Valentino (lo stilista)? Ti piace? :)

Adoro molti vestiti da Valentino ha molto talento e merita il suo successo

80s-90s-supermodels:

Grazia Italia, March 1989Model: Nicoletta Rossi Gallignani

80s-90s-supermodels:

Grazia Italia, March 1989
Model: Nicoletta Rossi Gallignani

mappae-mundi:

Il Campidoglio, detto anche Monte Capitolino (Mons Capitolinus), è uno dei sette colli su cui venne fondata Roma.
Una sella (Asylum) divideva la sommità settentrionale (Arx) da quella meridionale (Capitolium propriamente detto), una cui propaggine, la Rupe Tarpea, era il luogo da dove venivano fatti precipitare i traditori. Per la sua collocazione tra la pianura del Foro Romano e il fiume Tevere, in prossimità del guado dell’isola Tiberina, fu l’acropoli cittadina.
Secondo la leggenda il primo insediamento sul colle fu fondato dal dio Saturno, nel quale furono accolti i Greci guidati da Ercole. Il Campidoglio dovette essere abitato fin dall’età del bronzo, come provano alcune ceramiche scoperte ai piedi di esso, nell’area di Sant’Omobono e nello scavo presso il cosiddetto Giardino Romano.
Secondo lo storico Tacito il Campidoglio, come pure il sottostante Foro Romano, furono aggiunti alla Roma quadrata di Romolo da Tito Tazio. Altri lavori sul monte furono posti in essere dal quinto re di Roma, Tarquinio Prisco, il quale vi costruì l’ingresso trionfale.
Il nome del colle deriva probabilmente dalla testa di guerriero a nome Tolo o Olo rinvenuta durante gli scavi per le fondazioni del tempio di Giove Capitolino (Capitolium), o tempio di Giove Ottimo Massimo, o Giove Capitolino, dedicato alla triade capitolina (Giove, Giunone e Minerva), che anticamente occupava la seconda sommità ed era solo un altare. Il tempio vero e proprio venne iniziato, secondo la tradizione, da Tarquinio Prisco, continuato da Tarquinio il Superbo e terminato solo all’inizio della Repubblica. Vi si svolgeva il sacrificio finale delle cerimonie trionfali, che precedentemente si concludevano al tempio di Giove Feretrio, risalente addirittura a Romolo, il cui nome si riferisce forse alla quercia, l’albero sacro che cresceva sul colle e al quale Romolo appese le armi prese in combattimento al re nemico (spolia opima).

La rupe Tarpea
Il Campidoglio è anche la sede di rappresentanza del Comune di Roma. Vi sono allocati gli uffici del sindaco, la sala consiliare (sala Giulio Cesare) e altri spazi di rappresentanza come la Protomoteca.
Il termine inglese capitol (palazzo che ospita l’amministrazione di un governo), così come il termine capitale (inteso come città capitale) derivano dal Colle Capitolino.

mappae-mundi:

Il Campidoglio, detto anche Monte Capitolino (Mons Capitolinus), è uno dei sette colli su cui venne fondata Roma.

Una sella (Asylum) divideva la sommità settentrionale (Arx) da quella meridionale (Capitolium propriamente detto), una cui propaggine, la Rupe Tarpea, era il luogo da dove venivano fatti precipitare i traditori. Per la sua collocazione tra la pianura del Foro Romano e il fiume Tevere, in prossimità del guado dell’isola Tiberina, fu l’acropoli cittadina.

Secondo la leggenda il primo insediamento sul colle fu fondato dal dio Saturno, nel quale furono accolti i Greci guidati da Ercole. Il Campidoglio dovette essere abitato fin dall’età del bronzo, come provano alcune ceramiche scoperte ai piedi di esso, nell’area di Sant’Omobono e nello scavo presso il cosiddetto Giardino Romano.

Secondo lo storico Tacito il Campidoglio, come pure il sottostante Foro Romano, furono aggiunti alla Roma quadrata di Romolo da Tito Tazio. Altri lavori sul monte furono posti in essere dal quinto re di Roma, Tarquinio Prisco, il quale vi costruì l’ingresso trionfale.

Il nome del colle deriva probabilmente dalla testa di guerriero a nome Tolo o Olo rinvenuta durante gli scavi per le fondazioni del tempio di Giove Capitolino (Capitolium), o tempio di Giove Ottimo Massimo, o Giove Capitolino, dedicato alla triade capitolina (Giove, Giunone e Minerva), che anticamente occupava la seconda sommità ed era solo un altare. Il tempio vero e proprio venne iniziato, secondo la tradizione, da Tarquinio Prisco, continuato da Tarquinio il Superbo e terminato solo all’inizio della Repubblica. Vi si svolgeva il sacrificio finale delle cerimonie trionfali, che precedentemente si concludevano al tempio di Giove Feretrio, risalente addirittura a Romolo, il cui nome si riferisce forse alla quercia, l’albero sacro che cresceva sul colle e al quale Romolo appese le armi prese in combattimento al re nemico (spolia opima).

La rupe Tarpea

Il Campidoglio è anche la sede di rappresentanza del Comune di Roma. Vi sono allocati gli uffici del sindaco, la sala consiliare (sala Giulio Cesare) e altri spazi di rappresentanza come la Protomoteca.

Il termine inglese capitol (palazzo che ospita l’amministrazione di un governo), così come il termine capitale (inteso come città capitale) derivano dal Colle Capitolino.

tuscanygram:

Crazy sunset on Siena. The end of a crazy day. | by antoncino | Look on Instagram: http://ift.tt/1nTkeoL

tuscanygram:

Crazy sunset on Siena. The end of a crazy day. | by antoncino | Look on Instagram: http://ift.tt/1nTkeoL

echiromani:

View of Saint Peter’s Basilica from the Vatican Museums.

echiromani:

View of Saint Peter’s Basilica from the Vatican Museums.

italianways:

The Abbey of Saint Scholastica, Subiaco. Italy

(via Italian Ways)